Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

Merry Christmas

In partenza per Venezia, per il mio Natale in famiglia. Perché non c'è dono più bello dell'abbraccio amorevole delle persone che si amano. Oh beh.. anche i libri sono ben accetti, eh! ^_^

Auguroni di buon Natale a tutti!






Perle dai libri #11

«Ho mentito» le disse, avvicinandosi. «Ti chiederò di restare. Lo farò e lo sto già facendo. Ti sto pregando di restare. Ho bisogno di te.» La baciò e lei fece altrettanto, troppo sorpresa per dire qualcosa, troppo commossa per restare. Alla fine si scostò da lui. «Daniel, ce l'hai fatta! Sei uscito di casa, sei uscito dalla tua proprietà. Non ci posso credere.» Lui guardò la casa in lontananza e rise, come se si fosse accorto solo in quel momento di ciò che aveva fatto. «E' la prova di quanto io abbia bisogno di te. Non avevo messo piede fuori dalla mia proprietà per tre anni, ma per te.. eccomi qui.» Eleanor si strinse a lui ancora un momento, premette il viso sul suo collo e inalò quel profumo che era di Daniel, e di Daniel soltanto. E in quel momento vide la loro vita insieme, i giorni fra i libri, le notti abbracciati, le mattine a disposizione per tutto ciò che desideravano... Niente li avrebbe mai costretti a restare separati e lei non avrebbe più dovuto aspettare un s…

Tutto può accadere..

..anche farsi recuperare 23 punti e perdere una partita praticamente già vinta!
Una volta il mio Angelo Biondo ha detto: «..un incontro è sempre un'incognita e nessun avversario va preso con leggerezza. Un ragionamento simile ti fa abbassare la guardia e in quel caso.. sei spacciato.»
Ed è esattamente quello che è successo ieri, alla Montepaschi Siena nella partita di Eurolega contro l'Asseco Prokom. Nei primi due quarti la squadra di casa, i senesi, s'impongono sui polacchi con un gioco ed una pressione che non lasciano spazio agli avversari. Canestro su canestro, con una difesa che appare impenetrabile per il Prokom, la differenza punti sale vertiginosamente tanto che alla fine del secondo quarto i biancoverdi hanno distaccato i polacchi di 23 punti e, con un punteggio di 51-28, sembrano irraggiungibili. Peccato che al ritorno sul parquet del Palaestra, la musica cambia decisamente e se al Prokom va riconosciuto l'indubbio merito di averci provato con la consapevole…

Perle dai libri #10

« Ecco il tuo fido scudiero. » Merle le porse con fare cerimonioso lo sturalavandini. « Non hai un telefono che ci faccia il paio? Il mio fa le bizze. » « Ho smesso di ordinarli perché tutti hanno un cellulare o uno di quei blablaberry. » « BlackBerry. » « E' uguale. » « Allora hai ancora qualche ventilatore elettrico? Sto scoppiando dal caldo. » « Certo. Ma sto per finirli. L'ultimo è... » Una coppia si avvicinò al banco, pronta a pagare per l'unico ventilatore che era rimasto sugli scaffali di Merle. « Accetta carte di debito, fratello? » chiese un tizio in calzoncini da bagno, maglietta umida e infradito. Mentre Abigail digrignava i denti, la ragazza che era con lui dava un'occhiata alla cartella colori delle vernici. « Oooh, guarda, tesoro. Questo colore, Cielo Infinito, è della stessa tonalità del cielo di questo posto. » « No, solo contanti o carta di credito. » « Lei è della vecchia scuola, eh. Farebbe più affari se si allineasse ai progressi della tecnologia. …

White

Stamane risveglio imbiancato! Con il freddo intenso di questi ultimi giorni, sono arrivati anche i primi fiocchi di neve. Poca cosa. Le strade erano pulite ma i giardini e i tetti erano tutti spruzzati di bianco. Molto suggestiva la neve, tuttavia se coglie impreparati e scarsamente attrezzati, può diventare un grosso problema. Personalmente, non ho messo naso fuori dalla porta. Sono parecchio freddolosa e c'è stato un vento gelido sferzante per tutto il giorno... brrr... no, grazie. Quando è così, salvo cause di forza maggiore (moooolto maggiore), preferisco poltrire in casa. In ogni caso, considerando che la mia Peste grande sta ancora smaltendo la varicella.. non è che avessi poi tutte queste alternative! :D Mi sono data al Cindarella time così domani sono più libera e potrò dedicarmi alle decorazioni natalizie da sparpagliare per casa, nonché all'addobbo dell'irrinunciabile albero di Natale.
Ho finito di leggere "Primal Spirit - Immortal" di E. J. Allibis. B…

Basket da Campioni!!

- 30 Novembre 2012 -

CHE PARTITA!! *___*
Sul parquet del Palaestra, basket d'eccellenza nella partita tra Montepaschi Siena e Unicaja Malaga. I ragazzi del Siena battono la capolista del gruppo B (91-72), spezzando la catena di sei vittorie consecutive che il Malaga ha collezionato. Prestazione impeccabile per la Montepaschi Siena che tra triple messe a segno, rimbalzi guadagnati, ottimo possesso di palla e, ultimo ma sicuramente non meno degno di nota, un gioco di squadra perfetto merita pienamente questa vittoria. La superiorità atletica dei Campioni di Banchi è parsa lampante già dal primo quarto. Così come forte e determinante è stato il sostegno dalla panchina e dai tifosi. Ogni giocatore che ha calpestato il parquet di casa, ha fornito il suo ottimo contributo, senza risparmiarsi, senza mollare, con una determinazione tale da mettere letteralmente in ginocchio gli spagnoli. Con una veloce e precisa circolazione di palla, la Montepaschi ha intontito troppo spesso la difesa …

Black out and stand by

Black out...
Manca solo il tilt per fare enplein.
E' circa cinque giorni che accedo al blog, ne fisso la pagina bianca con i pensieri che si rincorrono come a contendersi assoluta precedenza l'uno sull'altro e poi .. black out. Il passo successivo? Li metto in stand by, ovviamente! Stasera ho mal di testa e, quindi, sono prossima all'ultima tappa .. il tilt. Niente che un po' di biscotti con le goccine di cioccolato e una dolcissima tazza di tè verde con il miele non possano risolvere... almeno spero. E così me ne sto arrotolata nel plaid, sul lettone, in una posizione che manco un contorsionista esperto replicherebbe, sforzandomi di non rovesciare il tè, di non sbriciolare troppo con i biscotti e di digitare sulla tastiera.. tutto nello stesso momento. Viene da chiedersi quante mani ho, vero? Due.. ve lo assicuro. :)
Piove. Piove da questa mattina, più o meno intensamente ma senza smettere mai. Alle 8:20, proprio mentre incoraggiavo le Pesti ad infilare scarpe e g…

Perle dai libri #09

«Pensala in questa maniera», lo esortava cinque minuti dopo Wyzer. Erano in un posticino New Age che si chiamava Alba-Tramonto. Faceva un po' troppo felceto, per il gusto di Ralph, che propendeva per i ristoranti all'antica dove scintillava il cromo e odorava il grasso, ma la torta era buona e se il caffè non era a livello di quello di Lois Chasse (il migliore che avesse mai bevuto) era bello caldo e forte. «Quale maniera?» chiese. «Ci sono cose alle quali l'uomo, e anche la donna, mira costantemente. E non sto alludendo a tutte quelle cose che finiscono nei libri di storia, almeno per la gran parte. Io parlo di cose fondamentali. Un tetto sotto il quale ripararsi dalla pioggia. Due pasti caldi e un giaciglio. Una vita sessuale decente. Viscere sane. Ma forse fra tutte le  cose fondamentali, la più fondamentale è quella che manca a te, amico mio. Perché non c'è niente a questo mondo che si possa paragonare per importanza a una buona dormita, vero?» «Non sai quanto hai…

Il buongiorno si vede dal mattino

E a me è quasi venuto un infarto, stamattina, quando ho aperto la finestra, e poi le imposte esterne, e ... ammirate che bestione è balzato all'interno (per fortuna beccando il vetro della finestra e non me, altrimenti avrei dato la sveglia a mezzo "Paese della pace dei sensi", dove dimoro! :D )

Adesso .. dalla foto, forse, non si coglie, ma era enorme!! Ma che insetto è? Una cavalletta geneticamente modificata? Con la licenza di uccidere?! Ci si apposta dietro le imposte dell'ignara sprovveduta di turno, se non con l'intento di farla fuori? Azzardo un no! ^_^'' Io non temo gli insetti, onestamente. A parte le zanzare che mi divorano tutto il sangue fino all'ultima goccia e le mosce che mi fanno sinceramente schifo.. gli altri non mi danno fastidio, eccetto quando attentano alla mia vita! Beh, comunque, penso si sia notevolmente spaventata anche lei ... lui ... non ho idea del sesso della bestiola. Ho richiuso la finestra di botto perché, oltretutto,…

Lucca Comics 2012

Posso dirlo? Lodicolodicolodico!! IO C'ERO!! O, meglio, NOI c'eravamo! Io, la Stellina e, naturalmente, le immancabili Bande. Come potevo perdermi un evento come il Lucca Comics and Games? Non potevo! E, poco più di una settimana dopo, sento ancora i brividi frizzare sulla pelle. E' stata un'esperienza stupenda e da ripetere, senza ombra di dubbio. A cominciare dal ritorno in Toscana, dalla Stellina, con la quale ho trascorso 24 ore intense e piacevolissime. C'è da dire che da quando ci siamo accordate per questa bellissima avventura, la sfiga, che da anni perseguitava la Stellina impedendole di andare a Lucca, si è accanita in ogni modo: malattie, pestilenze, guasti alla macchina, previsione di un diluvio universale, ritardo dei treni (vabbé, Trenitalia è sfigata di suo!!). Ma, alla fine, ce l'abbiamo fatta e, cari amici lettori... è stata una di quelle soddisfazioni che quando te la prendi, non te la scordi più!
Persino la "scelta" di avvalersi del…

Perle dai libri #08

In Cielo, io cominciai a piangere. Che altro potevo fare?  «Questa candelina era il segnalino che usava Susie per giocare a Monopoli» disse papà. «Io di solito gioco con il fiaschetto o a volte con il fungo. Lindsey con la donnina e quando gioca anche tua madre, vuole il vaso con la pianta».  «Quella è una paperella?».  «Sì, è una paperella».  «La voglio io!».  «D'accordo» disse mio padre. Era paziente. Aveva trovato il modo per spiegarglielo. Teneva il figlio sulle ginocchia e mentre parlava si sentiva addosso il suo corpicino, il suo peso così umano, così caldo e vivo. Questo lo confortò. «D'ora in avanti la paperella sarà il tuo segnalino. Qual è quello di Susie, te lo ricordi?».  «La candelina» rispose Buckley.  «Giusto, io sono il fiaschetto, tua sorella la donnina e tua madre la pianta».  Mio fratello era concentratissimo.  «Adesso mettiamo tutti i segnalini sul tabellone, va bene? Comincia tu e fallo anche per me».  Buckley ne afferrò qualcuno e poi tutti gli altri, fi…

Anime.. del cuore - E' quasi magia Johnny

Rieccomi pronta a rispolverare la rubrichetta sulle anime del cuore!
Quello sul quale mi soffermo quest'oggi si intitola "E' quasi magia Johnny".
Buona lettura! ^_^


E' quasi magia Johnny
E' quasi magia Johnny è l'adattamento anime del manga Kimagure Orange Road, di Izumi Matsumoto. Trasmesso per la prima volta in Italia nel 1989, racconta  la storia di un quindicenne, Johnny, dai poteri paranormali. Trasferitosi a Tokyo con il padre e le due sorelle, dotate dei medesimi poteri utilizzati a sproposito, conosce la bella Sabrina. E' il volo di un capello di paglia rosso, sfuggito a Sabrina e recuperato da Johnny, a far incrociare lo sguardo dei due ragazzi e a dar vita all'attrazione reciproca. In seguito, a scuola, Johnny conoscerà Tinetta. Le due, Sabrina e Tinetta, sono molto amiche e sarà proprio questa amicizia il primo ostacolo per l'amore tra Sabrina e Johnny. Le vicende dei tre giovani si svilupperanno intorno ad un triangolo amoroso dove…

Un po' di numeri!

TRE ... come le sconfitte consecutive in Eurolega della Montepaschi Siena. Partita contro il Malaga trasmessa in diretta, come speravo. Il risultato, 91-89 a favore della squadra di casa, non è certamente quello sperato. I senesi faticano a trovare canestri da due. Entrano in gara con una tripla di Moss, infilandone poi, una dietro l'altra per 17 minuti buoni di gioco. Mancano circa due minuti all'intervallo lungo quando Siena riesce a sbloccarsi e mettere a segno il primo canestro da due. La squadra di Banchi non ha fatto un pessimo gioco, al contrario, arrivando a prendere anche 11 punti di distacco dal Malaga. Ma i rimbalzi mancati, nonché qualche defiance di troppo in difesa, dissipano l'intero vantaggio portando il Siena sotto di due punti a pochi secondi dalla fine. E' il Playmaker Brown a segnare il canestro che porterà le squadre in overtime. Una possibilità per salvare la partita che, nonostante il recupero di sei punti di fila e l'iniziale volata dei bia…

Le ultime da me

Puff Puff che stanca. Questo mese ho avuto un bel po' di cosette a cui star dietro.
I miei genitori, tanto per cominciare. Sono saliti su per due settimane ed superfluo dire che ne sono felice, anche se la mia consueta routine è stata stravolta come sempre. Il Papy, tendenzialmente, si riposa e fa il nonno. E' la Mamy che ha la fissa per le pulizie! Che un po' devo dirlo, mi fa anche comodo, poiché certe faccende si sbrigano più rapidamente a quattro mani piuttosto che a due. Il punto è che trovo le faccende di casa una vera perdita di tempo, una delle attività più noiose in cui ci si possa impegnare. Ed è per questo che, poiché per quanto noiose sono anche indispensabili, salvo essere impossibilitata - perché sono da sola con i bimbi oppure mi ritrovo senza batterie -, alle pulizie è sempre associato l'ascolto di musica. Se ascolto musica, con cuffiette e volume da discoteca (che so già a cosa imputare la mia probabile e precoce sordità!!), diventa quasi piacevole pu…