Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2013

Parole

Troppo spesso sottovalutate, le parole sono un'arma potentissima. Sì, un'arma.. che nelle mani sbagliate può infliggere ferite davvero profonde. E, purtroppo, coloro che fanno un pessimo uso delle parole sono tanti. Le parole non vanno mai trattate con leggerezza. MAI. Pensare che siano il mezzo di cui noi essere umani ci avvaliamo per comunicare.. è riduttivo. Personalmente do un valore più profondo alle parole. Di parole sono fatte le promesse. Di parole ci riempiamo la bocca quando sosteniamo le nostre idee, dando voce ai nostri pensieri, dichiarando i nostri sentimenti, le nostre emozioni. Con le parole rincuoriamo, rassicuriamo, amiamo, sosteniamo. Con le parole offendiamo, scoraggiamo, calpestiamo, umiliamo. Le parole s'incidono, lasciano segni indelebili. Sanno essere insostituibili alleate tanto quanto spietati killer. Le parole donano sorrisi, rubano lacrime. Sono melodia dolce. Un veleno amaro.
Quante volte è capitato, senz'altro anche a voi, di sentir dire:…

Perle dai libri #13

Arrivo alla porta del suo ufficio passando di fronte ad una stupita Tamara. Dimenticavo, sono in territorio nemico e vedermi entrare qui dentro è un fatto inusuale. Busso con decisione e senza attendere risposta entro nella stanza. Certe abitudini non vanno cambiate. L'ufficio di Ian è una copia del mio, fatta eccezione per la scrivania che è di certo antica e di inestimabile valore. Deve essersela portata da casa. E' al telefono e il mio ingresso a sorpresa lo irrita. Non è una novità, ma oggi le piccole certezze fanno bene al mio umore. Con una mano copre la cornetta mentre mi dice: «La prossima volta non bussare neanche, ti prego». Io lo guardo con aria sorpresa, come se non comprendessi affatto il messaggio, e mi siedo senza troppa grazia sulla poltrona di pelle. «Posso richiamarti?», dice veloce al telefono sorridendo acido. Bene, quello di cui avevo bisogno, perché non voglio dover pensare al bacio e alle sensazioni che ha scatenato in me. Molto meglio concentrarsi su e…

Anime.. del cuore - Ransie la strega

E si riparte con la mia nostalgica rubrichetta sugli "Anime del cuore".
L'anime di oggi non è molto popolare ma a me piaceva - e piace ancora! - parecchio: "Ransie la strega".
Buona lettura! ^_^



Ransie la strega
Ransie la strega è l'anime tratto dal manga Tokimeki tonight di Koi Ikeno. In Italia è stato trasmesso su reti televisive locali nel 1983, molto prima che la versione manga (col nome di Ransie la strega - Batticuore notturno) venisse pubblicata anche in Italia (nel 2002). L'anime racconta la storia di una famiglia proveniente da un universo sconosciuto ai terresti, il Regno Supremo, popolato da mostri e creature dai poteri soprannaturali. Ransie Lupescu, una studentessa delle medie il cui aspetto non rivela in nessun modo la sua vera natura, ha il potere di assumere le sembianze di  chiunque semplicemente mordendo, lasciando la vittima in stato di incoscienza fino a quando, con uno starnuto, riacquista il suo aspetto, risvegliando il malcapitato…

Final Eight Coppa Italia 2013 - Finale

Sì, lo so... si è giocata 5 giorni fa e sono in ritardo imperdonabile, tuttavia la Mens Sana è la Mens Sana e, seppur con lieve ritardo, vi beccate la cronaca della finale di Coppa Italia con conseguente gioia ed esultanza da parte della sottoscritta! xD
Cominciamo dal risultato, oramai noto a tutti gli appassionati di basket: 77-74 a favore dei senesi. Un avvio di partita che vede la MPS dominatrice assoluta con una serie di canestri che fanno lievitare il punteggio dei biancoverdi, che sono anche gli unici a toccare il ferro per i primi 5 minuti abbondanti di gioco. Un 18-0 schiacciante che, secondo me, a prescindere dalla rimonta dei varesini - diciamocelo, ampiamente agevolati da qualche palla persa di troppo dei senesi! -, ha determinato la vittoria della Mens Sana. Non è solo questione di numeri ma.. di grinta, di buon gioco, di voglia di vincere, di fiducia! Janning, stupendo, che attacca a canestro con una determinazione mai vista nelle partite precedenti, lui che sembra quas…

14 febbraio 2013

..Happy Valentine's Day..


Perle dai libri #12

Mentre mi arrovellavo, lo sguardo mi cadde su Giorgia che rileggeva le sue scempiaggini con aria ispirata e decisi che farla incazzare mi avrebbe rilassato un po'. Mi avvicinai alla sua scrivania e sbirciai lo schermo del PC: immediatamente cliccò sulle agenzie, neanche avessi cercato di carpire un segreto di stato. «Dovresti fare un'inchiesta sugli animali rapiti», insinuai. «Che?», il fastidio vibrava nella sua voce. Mai interrompere Sua Imbecillità mentre sta creando. «Animali. Cani, gatti... Hai presente tutta quella roba con la coda e le zampe?» «E... Chi è che li rapisce?» «Una banda di ceceni. Li vendono per una serie di esperimenti proibiti. A quanto ne so, li pagano cinquanta euro per un cane di media taglia, trenta per un piccolo e quindici per un gatto. C'è tutta un'organizzazione dietro, sai? Girano coi furgoni e appena avvistano un micio o un randagio, zac, lo acchiappano e lo narcotizzano col cloroformio. Il comune lo sa ma tace perché in questo modo si …

Final Eight Coppa Italia 2013 - Semifinale

La Verbena riecheggia nel forum di Assago per la meravigliosa vittoria della Mens Sana contro il Sassari nella semifinale di Final Eight. Un inizio partita alla grande per Benjamin Eze che infila un canestro dietro l'altro, almeno fino a quando non ha il suo naturale calo fisiologico. La squadra senese deve fare i conti con due assenze abbastanza rilevanti quali il Capitano Carraretto e il veterano Tomas Ress che, reduce dall'infortunio alla gamba, rimane in panchina, asso nella manica da giocare all'occorrenza. I primi due quarti, abbastanza equilibrati, si chiudono rispettivamente con un parziale di 18-16 per i bianco verdi alla fine del primo, il secondo li vede andare in pausa lunga in perfetta parità. E' il terzo quarto che mette in difficoltà i senesi che non riescono più a centrare un canestro, perdendo palle e lasciandosi sorprendere in difesa. Quando Banchi gioca il jolly, Ress infila dentro 3 triple consecutive ma gli costa molto, infatti la sua gamba cede e…

Un altro passo avanti..

Un passo verso una realtà senza più discriminazioni.
Tre giorni fa, è stato finalmente approvato dalla Camera dei Comuni del Parlamento britannico un provvedimento che riconosce l'istituzione matrimoniale, anche in sede religiosa (lasciando comunque libera scelta ai vari culti se celebrare o meno), a coppie dello stesso sesso. Non è ancora entrato in vigore, ciò accadrà nel 2014, dopo che lo stesso provvedimento sarà passato al vaglio di Camera dei Lords (già  a maggio.), e di nuovo a quello dei Comuni per un secondo voto. Un iter lungo ma se tutto filerà liscio, allora la Gran Bretagna diventerà l'undicesima nazione (insieme a quelle in cui il matrimonio gay è già legale, ossia Spagna, Olanda, Belgio, Norvegia, Svezia, Islanda, Portogallo, Argentina, Canada e Sudafrica. Negli USA non esiste una legge federale che rende legali i matrimoni omosessuali ma in 6 stati ci si può sposare!) in cui le coppie gay potranno celebrare le nozze, dopo che nel 2005 aveva già riconosciuto le…