domenica 29 settembre 2013

Perle dai libri #19


Ricordò Claudia, cui aveva sempre raccontato le storie della buonanotte. Fiabe di principi e di draghi.
«I draghi esistono davvero?»
«No che non esistono», rispondeva Clara.
«Ma esistono qui dentro», ribatteva lei, battendole un dito sulla testa.
«Hai ragione.»
«Ma se esistono qui dentro, possono esistere anche nella realtà.»
Clara dovette trattenere le lacrime, come accadeva ogni volta che pensava a sua sorella. Perché immaginiamo le cose? si disse. Forse perché le sappiamo creare dal nulla? No. Tutto ciò che esiste nella nostra immaginazione esiste anche nella realtà.
L'aveva visto con i suoi occhi. CD su cui erano registrati omicidi, persone morte da mesi e che tutti credevano vive.
Da bambina era convinta che l'acquilone appeso alla portafinestra non fosse un oggetto costruito a scuola durante la lezione di educazione tecnica, bensì un lucertolone malvagio che di notte allungava avidamente il colo dall'oscurità verso la sua cameretta.
DA piccoli siamo convinti che l'uomo nero si nasconde sotto il letto e che aspetta di venire fuori, rifletté, benché i nostri genitori continuino a ripeterci che non esiste, che è una fandonia e che non arriverà mai. Prima o poi ce ne convinciamo. Ma è la verità?
Il brutale omicidio su CD, il corpo mummificato di Jasmin Peters, il cadavere senza un nome incatenato al letto in Oranienstrasse. Clara capì che i bambini avevano ragione, che l'uomo nero esisteva veramente. Checché ne dicessero gli adulti, era davvero nascosto sotto il letto. C'era sempre stato e c'era ancora, e a un certo punto sbucava fuori, si alzava e si chinava sopra i dormienti.




Utente anonimo
Veit Etzold




Giudizio: 😊💓

sabato 28 settembre 2013

KONOHA




Cu-cu! Ecco qui il mio musetto simpatico mentre osservo curiosa la lucina del flash. La mia padroncina adora scattarmi foto ripetendo in continuazione "Konoha.. Konoooha" nel disperato tentativo di attirare la mia attenzione affinché io assuma una qualche posa intrigante ma... quanto è interessante la lucina che lampeggia!! In questa foto sono ancora piccoletta. E' stata scattata agli inizi dell'estate, prima ancora che cambiassimo tana.

Oh... ma che sonno! Che sonno che sonno che sonno! E' dolce dormire
tra le  braccia della mia padroncina. Che sonno che sonno!!

Siamo in fase di trasloco!
Dillina mette via il suo arsenale libresco ed io le do volentieri una zampa. Facciamo due, va.. che di lavoro ne ha da fare con il lettone disseminato di libri.


Eccoci qua!
E anche il trasloco è andato. Dalla finestra della
cucina si gode di un bel panorama e di un caldo sole!
Siamo a metà Luglio ed io ho appena compiuto quattro mesi.


In relax comodamente accucciata fuori dalla porta di casa. Ogni tanto mi lasciano uscire ma non sembrano fidarsi molto di me - chissà come mai! -così la mia padroncina si gode un po' di sole e mi tiene compagnia.. anche se la compagnia non mi manca di sicuro, in questo periodo!



Lei è Luna! La mia amichetta del cuore.
E' una Border Collie dolcissima.
Insieme giochiamo. Ci azzuffiamo. Ci sbaciucchiamo.
Ed ogni volta che posso, trovo una via di fuga per poterla
raggiungere fuori, in giardino, e divertirmi con lei.


Ohhh... il mio angolino preferito!
In casa c'è fermento. Si lavora senza sosta mentre
io faccio la siesta! Ma son piccina... son tanto piccina
e ho tanto tanto sonno!

Ma che comodo il lettone... tutto per me!!

Più tardi le foto, adesso non disturbare!!

Anche il divano non è male, eh. Faccio un po'
di stretching prima della nanna.

Non mi sveglio.. niente.. 


 Trova l'intruso!! :D

Sono cresciuta, adesso ho sei mesi, e cerco continuamente posti comodi dove fare i miei luuuuunghi pisolini.
Il tavolino del pc mi ispira particolarmente, soprattutto quando c'è la mia Padroncina.
Mentre traffica al pc, ci scappa sempre la coccola! Anche se ogni tanto mi scappa pure qualcosetta di meno piacevole della coccola, Dillana.. dobbiamo stare vicini vicini! 

Gnam gnam gnam.. buona la zampetta!

E con questa vi saluto.
Miao Miao!


mercoledì 25 settembre 2013

Ripartire


E rieccomi qui, nuovamente reduce ma ... da me. Sì, da me. Mai come in queste ultime settimane mi è stato tanto chiaro che la mia peggior nemica.. sono io. Non che in passato avessi molti dubbi in merito, tuttavia gli ultimi conflitti interiori mi hanno portata ad una consapevolezza molto più profonda di quanto, appunto, sia nemica di me stessa.
Stanotte ho fatto un sogno orrendo. Adesso è quasi del tutto sfumato ma ricordo che guidavo come una matta (è risaputo che non sono un asso del volante) su una strada piena di curve e parecchio sconnessa anche se di città. Guidavo una macchina davvero grande (non mia, perché non ho quella macchina e nel sogno sapevo di doverla restituire a colui a cui l'avevo sottratta, per una ragione buona e giusta ma che adesso mi sfugge!), e ad un certo punto (c'era da aspettarselo!!!) ho messo sotto qualcuno.
Cioè.. ho messo sotto qualcuno con tutta la macchina che ho visto rotolare nel fossato mentre io (dovevo essermi scordata di avere i freni oltre che una coscenza!!) proseguivo. Non ricordo molto, a parte che un detective indagava su di me, naturalmente. Però non era un detective qualunque... era il mio Detective. U_U
Quello lì ... mi perseguita (un po' azzardata come dichiarazione xD) e non vede l'ora di liberarsi di me!
Beh.. comunque non ricordo come è andata a finire però mi sono svegliata malissimo e, soprattutto, ciò che è peggio.. TARDISSIMO!!! Quindi colazione saltata a favore di altre funzioni più indispensabili come esortare affannosamente le Pesti a muoversi più in fretta! Più che saltata direi rimandata, ma lo stomaco non ha comunque gradito il ritardo....
Lo so che la premessa non è delle più incoraggianti e che il post è intitolato Ripartire piuttosto che Catastrofe, per cui direi che... Ripartiamo!
Ripartiamo con la scuola.
Casa nuova. Città nuova. Scuola nuova, naturalmente. Si riparte ma con orari differenti e un po' ballerini. Prima era tempo pieno per 5 giorni alla settimana. Adesso un solo giorno di pieno per il piccoletto e due per l'ometto. La Peste piccola abbandona la gioviale, ma apparente, nullafacenza che caratterizza le scuole per l'infanzia approdando alla scuola "dei grandi", la scuola Primaria.
Un salto che la Peste grande ha già fatto qualche anno fa ma, ritrovandosi in una scuola nuova, affronta questo inizio quasi come se fosse la prima volta.
Si riparte con nuove conoscenze, almeno per le Pesti che le frequentano assiduamente.
Per quanto mi riguarda... non mi sento più estranea tra gli estranei di quanto non lo fossi nel paesino dal quale provengo.
Manco a dirlo, ripartiamo con riunioni scolastiche, colloqui di gruppo ed individuali. Attività inaugurate appena due giorni dopo l'inizio delle lezioni con una simpatica riunione con insegnanti e i genitori dei novizi della prima classe. Assolutamente giusti i principi che spingono ad indire queste riunioni, ossia l'informazione e la conoscenza reciproca ma stare lì a sentirsi dire che, causa i "tagli", sono a corto di personale per cui a casa bisogna che diamo una mano per sopperire adeguatamente alle mancanze di questo nostro Paese che, nell'istruzione come in tanti altri settori, è deficitario, è un pelino svilente.
Ma tant'è... Ripartiamo!

E ripartiamo anche con il basket! Dopo la pausa estiva e la conquista dello scudetto che TUTTI i miei lettori più affezionati ricorderanno (vero?!?!?!?!), la Mens Sana subisce un nuovo e radicale cambio di giocatori.
Ora .... SI TIFA PER LA SQUADRA, losolosolosoloso... ma mi son cadute le braccia e pure la mandibola quando ho visitato la pagina ufficiale della squadra e ho visto che i beniamini dello scorso anno erano tutti andati. Sostituiti. Niente più David Moss. Niente più Bobby Brown. Niente più Eze, Kangur, Carraretto e ... (Dillina in lacrime :'( ) .. niente Matt Janning!!!! Ovviamente, byebye anche a Luca Banchi, il Coach. Ma qualcuno della vecchia guardia è rimasto: Danny Boy Daniel Hackett!! Insieme con Ress ed Ortner. ^_^
Il nuovo Coach è una conoscenza della squadra: Marco Crespi.
La squadra è QUI

Riparto anche con il blog con una nuova rubrichetta che mi ispira: Perle dai film.
Funziona esattamente come per Perle dai libri con la differenza che per il film posto una sequenza video corredata dal testo scritto di una parte del dialogo o di una citazione comunque presente nel film che mi è piaciuta. Non tratterò nuove uscite, non è quello il mio fine ultimo. Piuttosto quei film che mi sono piaciuti, anche datati e rivisti. Film che mi hanno lasciato qualcosa, fosse anche una risata!

Con lettura e scrittura non mi sono mai veramente fermata quindi non c'è da ripartire anche se ho così tanti racconti in sospeso da averne perso il conto ^^''' Tra Cuccioli e Rospetti.. la pressione si fa sentire! Devo solo tornare nella giusta condizione mentale e ... forse qualche raccontino dei miei potrei anche pubblicarlo. Qui, naturalmente. Chissà perché non ci avevo mai pensato! Magari frammentandolo in più capitoli.
Uhmm... devo rifletterci.

Ho ripreso anche con una delle mie passioni, i video. Ne ho montato uno dedicato ad un film che ho visto proprio in questi giorni, consigliatomi dalla mia Sisterina (chissà come mai a me era sfuggito!!)
Lo trovate sul mio canale youtube nonché qui sotto! :)




Il film, "Come non detto", ve lo consiglio vivamente. E' divertente, dolce, brillante e tratta in maniera profonda quanto ironica ed emozionante il tema dell'omosessualità e della famiglia rispetto ad una tematica tanto delicata. Ovviamente arriverà una bella Perla più avanti!

La settimana scorsa, esattamente il 14 e 15 Settembre, si è tenuto il Fiumettopoli, un comics e cosplay di cui parlerò in seguito, in un post dedicato, quando riuscirò a reperire tutto il materiale.
Questo fine settimana, a partire dal 18 al 22 Settembre, invece, c'era l'appuntamento con il Pordenonelegge 2013. L'annuale festa del libro con gli autori. Purtroppo quest'anno posso solo mostrarvi la locandina poiché non ci sono stata, ahimè. E' arrivata prima la mamma e poi la Sisterina da Dublino e ci siamo riuniti tutti a casa della Sister. Nella scala delle priorità loro hanno scalzato l'evento librario!!!
Beh.. pazienza, quest'anno è andata così.

Ecco la locandina:




Bene.. detto questo la Dillina vi saluta.
Alla prossima, cari lettori.
Au revoir!


martedì 3 settembre 2013

Perle dai film - Le fate ignoranti



"A Massimo, per i nostri sette anni insieme, per quella parte di te
che mi manca e che non potrò mai avere, per tutte
le volte che mi hai detto non posso ma anche per quelle
in cui mi hai detto ritornerò.
Sempre in attesa, posso chiamare la mia pazienza 'amore'?

La tua Fata
ignorante!"






Allora ho pensato che .. che potevo fotocopiarmele e poi dare a lui il libro. Era la prima volta che incontravo qualcuno a cui piacesse così tanto il mio poeta preferito.

Nella tua testa. Nella tua carne. Dal tuo cuore sono giunte le tue parole. Le tue parole cariche di te. Le tue parole, madre. Le tue parole, amore. Le tue parole, amica. Erano tristi, amare. Erano allegre, piene di speranza. Erano coraggiose, eroiche. Le tue parole erano uomini.

Il libro era per te.

Massimo non sapeva manco chi fosse Hikmet.


Le fate ignoranti
Film drammatico (Tematica gay)

In questa scena:
Stefano Accorsi (Michele)
Margherita Buy (Antonia)

Colonna sonora