mercoledì 23 gennaio 2013

One Month Later


E Dillina vinse la sua battaglia contro la pigrizia. Eh sì, miei cari, pigrizia! Anche se, come detto, ho vinto la battaglia ma non la guerra.. però ci sto lavorando e, nel frattempo, ricordo le mie vacanze di Natale e Capodanno.
Passate a Venezia, dalla mia Sister. Con la mia mamma e il mio papà venuti su per l'occasione e la mia Sisterina da Dublino. Una bella combriccola, insomma. Non tremate, non ho intenzione di fare alcun rendiconto dettagliato anche perché 1) Impiegherei due giorni per scrivere tutto quanto. 2) Ho vinto la battaglia.. mica la guerra! xD

E sapete come si dice in questi casi? Diamo la parola alle immagini! ^_^




Eccoci qua, le quattro donne della serata: Io, la mia mamma, le mie sorelle (anche se non siamo nell'ordine in cui ci ho nominate :P ) No, non ci eravamo accordate in precedenza, è un caso che fossimo praticamente vestite a lutto tutte e quattro ma si sa.. il nero è elegante!!! xD I grembiulini stupendi che indossiamo, li ha fatti la Sister (Io sarei Sisterona e poi c'è la Sisterina!). Uno dei regali più belli che mi ha portato Babbo Natale quest'anno. Il tascone è ricamato da lei e, come si vede, il nome di ognuna li personalizza rendendoli ancora più unici. E' stata bravissima!


Dettaglio grembiule





Questo alberello naturalistico è il regalino che la Peste Piccola ha creato con le sue manine utilizzando esclusivamente ciò che ha raccolto durante una gita scolastica, un'escursione in un parco. E' fatto di rametti, bacche rosse, nocciole, cortecce d'albero. Su, in cima, la stella è fatta con la pasta di sale.
E' dotato di gancetto così il prossimo anno posso appenderlo alla porta!





Questi due centrotavola, invece, li ha fatti la Peste Grande, sempre a scuola. Due pigne dipinte d'oro e d'argento. Decorate con perline rosse e adagiati in vasetti di creta.
Erano assolutamente perfetti sul mobiletto della sala!






 Il regalo della mia mamma!! Bellissime e caldissime, soprattutto. Accompagnava un altro dono dei miei genitori: il televisone! Lo stesso modello che avevo in cucina lo guardava Fred Flinstone e sicuramente più spesso di quanto lo guardassi io. In effetti il tv in cucina resta spento per il 95% della giornata, il restante 5% è per le Pesti che guardano due cartoni animati e l'immancabile TG visto dal Marito.
Però ho apprezzato tantissimo, come ho apprezzato tantissimo le ciabattone!!





Altro piccolo regalino che mi è piaciuto molto. E' .. quello che vedete. Un piccolo promemoria, 7 semplici pensieri.

1 Fai pace con il tuo passato, così non rovinerà il tuo presente.
2 Quello che gli altri pensano di te non ti riguarda.
3 Il tempo guarisce quasi tutto, dai al tempo del tempo.
4 Nessuno è la ragione della tua felicità, eccetto te stesso.
5 Non paragonare la tua vita a quella degli altri, non hai idea di cosa è fatto il loro viaggio.
6 Smettila di pensare troppo, va bene non sapere tutte le risposte.
7 Sorridi, non possiedi tutti i problemi del mondo.


E' il dono della mia parrucchiera ai suoi clienti. Ha optato per qualcosa di diverso da un articolo in tema con la sua attività o le solite agende, penne e calendari. Sinceramente, non se so sono parole sue o citazioni e, forse, nemmeno è importante poiché se le ha scelte sono un po' anche sue in quanto le condivide. Sta di fatto che l'ho apprezzato molto e ho promosso questo promemoria a segnalibro!

Ci sono regali per i quali non sono state scattate foto, tuttavia non sono meno importanti. Come quello del Marito che ha rischiato grosso dandomi il via libera per qualunque libro io desiderassi. Sarei potuta uscire dalla libreria trainando un carretto ma avrei stroncato il Marito così, magnanina, ne ho scelti tre: 

Frammenti di buio di Steve Mosby
Alla fine del silenzio di Charlotte Link
Dracula in love di Karen Essex


E poi c'è la mia Stellina con la quale c'è stato una sorta di gemellaggio culinario xD
Io le ho spedito i Mustaccioli, un dolce natalizio tipicamente campano. Sono biscotti dalla consistenza più o meno morbida a seconda dell'abitudine della zona in cui vengono prodotti, e sono ricoperti di glassa al cioccolato. Io li trovo deliziosi anche se non sono un'appassionata di dolci. E' uno dei pochi che mangio molto volentieri. Lei è una golosona e sono contenta che le siano piaciuti.
La Stellina, di contro, mi ha spedito i Cavallucci, altro tipico dolce natalizio ma senese. Non è esattamente il suo preferito ma visto che io non amo particolarmente i dolci, sono perfetti. Anch'essi biscotti ricoperti di zucchero a velo. Sono buoni, molto speziati e fragranti.

Eccoli qua. Queste immagini non sono mie ma prese dal web. ^_^



Mustaccioli e Cavallucci



I dolcini erano accompagnati da biglietti d'auguri e resto del parere che ricevere lettere, le care lettere scritte a mano, è una delle emozioni più intense che si possa provare. E quando c'è affetto reciproco, sembra quasi di aver ricevuto un piccolo pezzettino di quella persona, dei suoi sentimenti, tra le curve e le linee di un tratto distintivo che è la calligrafia.





Questa bellissima micia si chiama Mia. E' la "belva" della Sister. Belva.. dal momento che non solo mi ruba il posto, quello sul quale è comodamente messa ora, ma se oso avvicinarmi.. graffia! Io e lei non abbiamo proprio un gran feeling, devo dire. Ha un caratterino un po' peperino, a dire il vero, ma con me ci si impegna particolarmente. L'ultima volta che l'ho accarezzata risale a quando era cuccioletta e - apparentemente!!! - inoffensiva. Adesso temo mi ritroverei con qualche dito mozzato. Ha degli artigli da tigre!
Vabbé, in ogni caso era a festeggiare con noi.


Come trascurare un aspetto come il cibo che è anche uno tra i piaceri, oltre che una necessità, dell'essere umano? Non si può! La mia Sister è un'ottima cuoca. Io mi sono limitata a farle da braccio destro.



Questo è un assaggio del menù della Notte di San Silvestro (o Vigilia di Capodanno, che dir si voglia.)
Zampone su un letto di lenticchie e contorno di polenta.
Un po' grasso ma buono!









E questo è un assaggio del menù del Capodanno. Insalata di polpo con patate lesse e gamberetti.
Semplice ma buonissimo!









Ed ecco il dolce!! Gli Struffoli. Questi li adoro! Altro dolce tipico napoletano per le feste natalizie. L'impasto è semplicissimo, quello delle Chiacchiere di Carnevale, per capirci. Viene tagliato a palline, fritto e poi immerso nel MIELE (qui scatta la ola da parte di qualcuno, un certo biondino orsetto golosone!!). Decorati con codette di svariato tipo e con pezzetti di cedro (che io non gradisco e ne farei a meno ma la mamma segue la tradizione alla lettera!), sono davvero una delizia nonché immancabili.





Dettaglio Struffoli



Temo di essermi dilungata.. tuttavia siamo giunti alla fine di questo viaggio nei ricordi e per chiudere...


L'ultimo tramonto del 2012


Benvenuto 2013..