martedì 27 dicembre 2016

Perle dai libri #104


《Non possiamo dichiarare morto qualcuno che non lo è.》
Scrollai le spalle.
《Non è etico.》
Le scrollai di nuovo.
《Mentiremmo alla stampa.》
《Il che sarebbe davvero un male perché la stampa non mente mai》 replicai.
Templeton ridacchiò. Cercò di trattenersi ma fu più forte di lei.
Hatcher la guardò come se l'avesse notata per la prima volta. 《Che ci fai tu qui?》
《Terrà la conferenza stampa》risposi.
《No》 esclamò Templeton. 《Assolutamente no.》 Nel pronunciare quelle tre parole aveva alzato leggermente la voce.
《Te la caverai benissimo.》
《Leggimi bene le labbra, Winter. Assolutamente no. Non lo farò.》
《Templeton!》la richiamò brusco Hatcher.
Lei gli lanciò un'occhiataccia.
《Ora vai. Devo parlare con Winter in privato.》

Anatomia di un incubo
James Carol



Giudizio: 😊💓

martedì 13 dicembre 2016

Perle dai libri #103


《Siamo loro》penso/dico fermandomi un attimo a riprendere fiato, a riprendere vita, pochi centimetri fra le nostre bocche, le fronti l'una contro l'altra.
《Chi?》 Ha la voce rauca. Il sangue subito mi ribolle, e non riesco a parlargli dei ragazzi nella rientranza del corridoio, alla festa. Invece gli infilo le mani sotto la maglietta perché ora posso, posso fare tutto quello che ho pensato e ripensato. Tocco il fiume della sua pancia, il petto e le spalle. Sussurra: 《Sì》ansimando, e questo mi fa sussultare, e questo lo fa sussultare, e poi sono le sue mani a viaggiare sotto la mia maglietta e la fame insaziabile di sentirle sulla pelle mi brucia dalla testa ai piedi.
Amore, penso ancora e ancora e non dico. Non lo dico.
Non dirglielo. Non dirgli che lo ami.
Ma lo amo. Lo amo più di qualunque cosa.
Chiudo gli occhi e annego nel colore, li riapro e annego nella luce perché miliardi di secchi di luce si stanno riversano dal cielo su di noi.
È questo. Questo è tutto quanto. È il quadro che dipinge se stesso.
E  questo è ciò che sto pensando quando l'asteroide si abbatte su di noi.
《Nessuno deve saperlo》dice. 《Mai.》


Ti darò il sole
Jandy Nelson






Giudizio: 😊💓