sabato 17 agosto 2013

Anime.. del cuore - L'incantevole Creamy


E' ora di rimettermi in carreggiata anche con quest'altra rubrichetta che mi spiace tanto aver trascurato così a lungo. Oggi è il turno di un Anime... Incantevole! :)


L'incantevole Creamy

Mahō no tenshi Kuriimi Mami è il titolo originale dell'Anime L'incantevole Creamy. Prodotto da Studio Pierrot è andato in onda, in Giappone, in contemporanea alla distribuzione della versione manga tratta dalla serie TV. In Italia, L'incantevole Creamy viene trasmessa nel 1985 per la prima volta su Italia1, riscuotendo un successo clamoroso! Nei suoi 52 episodi, tra musica e magia, si narrano le vicende di una ragazzina tredicenne vivace, sbarazzina e sempre allegra: Yū Morisawa.
Grazie all'indole da sognatrice e alla sua fervida fantasia, una sera di luglio, nel quartiere di Tokyo dove vive, Yū scorge nel cielo qualcosa che in pochissimi hanno il privilegio di riuscire a vedere: un'arca di cristallo.
C'è una tempesta di sogni in corso che intrappola l'arca ma Yū riesce a liberarla. Pinopino, un folletto proveniente dal pianeta Stella Piumata, dimostra la propria riconoscenza alla piccola umana donandole un medaglione magico a forma di portacipria. Le spiega che la collana le conferirà poteri magici ma che dovrà restituirla l'anno seguente. Insieme al medaglione, la ragazzina riceve anche due piccoli amici, Posi e Nega.
Provenienti dalla Stella Piumata, assumeranno le sembianze di due adorabili gattini e seguiranno Yū ovunque, aiutandola e consigliandola così che possa sfruttare al meglio i poteri del medaglione.
Il medaglione, con l'ausilio della bacchetta magica e una simpatica formula magica, trasformerà la piccola Yū in una ragazza di 16 anni, bellissima e dalla voce stupenda.
Assumendo quelle sembianze, Yū s'imbatte in un disperato discografico che, colpito dalla bellezza della giovane, la trascina in un programma televisivo convincendola a sostituire una cantante in ritardo sulla scaletta. E al momento delle presentazioni, Yū deve scegliere un nome per la ragazza in cui si trasforma e opterà per Creamy Mami.
Da quel momento, dopo una serie di vicissitudini, Yū si ritroverà, suo malgrado, a vivere una doppia vita. Quella della ragazzina solare e allegra insieme a quella dell'incantevole cantante divenendo, nel contempo, un'icona della musica pop giapponese.
Questa condizione rimarrà un segreto per tutti, compresi i genitori e gli amici tra cui l'amato Toshio. Sarà proprio quest'ultimo, divenuto un grande fan della bella Creamy di cui lui è innamorato, a scoprire la vera identità della cantante.
Purtroppo, shock a parte per il giovane, questo comporterà la perdita dei poteri proprio quando Yū è trasformata in Creamy. La piccola sembra destinata a dover rimanere Creamy per sempre ma sarà sempre Toshio, esprimendo un desiderio, a riportare Yū alle sue sembianze reali.
Yū riacquisterà i poteri soltanto grazie al giovane che dovrà rinunciare a parte dei propri ricordi. Tra amore, musica e magia.. l'anno passa e Yū deve restituire il medaglione concludendo così la sua fantastica avventura.


Curiosità e considerazioni personali: L'Incantevole Creamy ha debuttato nello stesso anno di un altro celebre Anime "canoro": Kiss me Licia. Entrambi hanno avuto enorme successo ma, personalmente, il secondo non ha mai stuzzicato il mio interesse anzi, non mi piaceva per niente! Creamy, invece, sarà stata per la componente magica, è assolutamente fantastico! L'ho sempre trovato ironico, fantasioso, divertente e, nel suo genere, tra quelli che ho apprezzato maggiormente. Oggi ho una ragione in più per adorare questo Anime ma ... è strettamente personale! ;)
Spulciando in rete al fine di rispolverare le mie conoscenze infantili, ho scoperto qualcosa che ignoravo. La cantante Takako Ohta, rivale di Creamy, esiste per davvero! L'Anime è stato creato appunto per promuovere la vera cantante, omonima del personaggio della serie. La sigla di apertura giapponese dell'Anime è stata anche la prima canzone cantata dalla Ohta e ha riscontrato un notevole successo.


Yū con Posi e Nega


Yū e Toshio


Toshio


L'Incantevole Creamy Mami




Piccolo assaggio
L'incantevole Creamy - Episodio 4 - Scalata alle Top Ten



giovedì 15 agosto 2013

Perle dai libri #18


«O cazzooo!», urlo, varcando la soglia a tutta velocità. Nel panico, ho dimenticato che la bici è dotata di freni.
Due ragazze - le uniche clienti a quest'ora di notte - si voltano incredule a guardare la bionda magra e assiderata, in tacchi alti, che sfreccia verso il bancone. Ritrovo la lucidità - e i freni - appena in tempo per inchiodare prima di catapultarmi nella friggitrice. Poi, con un ultimo stridulo rantolo, rovino di lato, abbattendomi al rallentatore sul pavimento appena lucidato.
Poco dopo, anche l'uccello di Graham fa il suo ingresso.
«La mia bici!», geme.
Io riesco a fatica a districarmi da sotto il telaio. Domattina avrò un bel livido sulla coscia destra, a ricordo della splendida serata. Graham solleva delicatamente la bici da terra e la esamina  con cura per verificare che sia incolume. Io vedo rosso.
«Grazie tante, stronzo in Lycra! Io ho rischiato la pelle e tu ti preoccupi solo della tua fidanzatina in fibra di carbonio!».
«Ci ho speso tremila sterline», ribatte scandalizzato lui.
«Davvero? E il costume, quanto ti è costato? Tanto per sapere quanto bisogna investire, oggigiorno, per mascherarsi da vibratore al neon!».
«Calmati, su, non fare così, Laura». Sembra sinceramente ferito.
«No, non credo proprio, Graham. Ero uscita per passare una normale serata al bar, non per finire impalata sul bancone del Burger King».
«Ordinate qualcosa o no?», domanda l'adolescente alla cassa.
«No!», urlo io.
«Vi è rimasta un'insalata?», chiede Graham.
Io alzo le braccia in segno di resa ed esco pestando i piedi, lasciando il fanatico al suo spuntino serale.




Le due facce dell'amore
Nick Spalding




Giudizio: 😊💚

domenica 11 agosto 2013

Home Sweet Home


Insomma.. un po' meno Sweet se ad attenderti al rientro dalle vacanze ci sono porte e finestre minacciosamente pronte per essere tinteggiate. Sia chiaro, non lo hanno certo chiesto loro. Le poverine se ne stavano beatamente screpolate e malmesse fino a quando la sottoscritta non ha ingenuamente proferito questa frase: "Però ... una rinfrescata a porte e  finestre non sarebbe una cattiva idea"
.... lo era, eccome!!! E non cattiva bensì DEMONIACA!! Soprattutto considerando che la mia voleva essere la previsione di un evento futuro, moltomoltomoltomolto futuro. Purtroppo per me, cari lettori, sono stata esaudita nell'immediato presente. Oltre la metà delle cose che dico rimangono pressoché inascoltate, tranne ciò che andrebbe ignorato! Deve essere una sorta di compensazione che non comprendo e che mi scazza non poco dal momento che gioca a mio sfavore.
La mia Stella me lo dice sempre che bisogna stare attenti a cosa si chiede perché la si potrebbe ottenere (forse non dice esattamente così ma il concetto è quello ^_^'').
Così, dopo aver cambiato il guscio, fatto che di per sé, per certi versi, è già abbastanza traumatizzante, la Dillina si ritrova a combattere la sua battaglia contro pittura, vernice, polvere e con una puzzolente acquaragia. Il tutto a poco più di un mese da quando aveva già combattuto un'analoga battaglia per risistemare casa vecchia prima di traslocare.
Inutile sottolineare che la cosa non mi entusiasma affatto, ma questo direi che è abbastanza evidente.
Chi segue questo mio blog sventurato probabilmente starà avendo un leggero déjà-vu. Non temete. E' tutto ok. Ricordate bene, anche lo scorso agosto ho tinteggiato. E anche lo scorso agosto mi sono lagnata!!
Certe cose sono destinate a rimanere invariate.
E a questo punto credo dovrei spendere due parole per la vacanza di cui sopra, ma ritengo sia meno deleterio, per me e per il prossimo, racchiudere il tutto in due parole più che esaustive: NO COMMENT!
Tuttavia mi sento in dovere di ammettere, onorando le fatiche di quella santa donna di mia madre!!!, che finalmente ho capito cosa provava quando eravamo piccoline e trascorrevamo 3 mesi con i nonni, a Castel Volturno, ridente località balneare dove eravamo soliti fare le vacanze estive.
Di buono c'è che il mare è sempre stupendo. Adoro fare ciafciaf e crogiolarmi al sole come un'avida lucertolona! Ecco qui alcune foto del posto, lo stesso dello scorso anno.








Adoro il mare.. nuotare è rilassante e la sua immensità, la sua indomabilità, mi fanno sentire libera.
Stavolta non ho perso nessuna delle Pesti e con me ho portato anche la mia dolce Konoha. A proposito della mia micina pestifera.. è cresciuta tanto ed è bella quanto vispa! Appena mi riesce di capire perché il mio cellulare sia entrato in sciopero rifiutandosi di collegarsi al pc tramite apposito cavetto, recupero le foto che le ho scattato in queste ultime settimane.
Diversamente da come mi aspettavo, non ho letto quanto avrei voluto. Per finire le ultime 40 pagine di "Piccoli sporchi segreti" ho impiegato ben 4 giorni! Ciò la dice lunga....
Sono riuscita comunque a dedicarmi al mio libro sotto l'ombrellone in tempo per leggerlo sotto l'ombrellone. Il libro prescelto è  "Le due facce dell'amore" ed è una delle letture più brillanti ed esilaranti in cui io mi sia imbattuta da tempo immemore. E' una commedia romantica originale e deliziosa. Una storia d'amore originale per un romanzo scritto in maniera impeccabile. Leggerlo è stato un sollievo e mi ha strappato ben più di una risata. Non l'ho ancora terminato poiché a tutt'ora non mi riesce di leggere quanto vorrei. U_U
Però si è ampiamente guadagnato un  posto in prima fila nella mia rubrichetta Perle dai libri nonché il Teaser ne La Biblioteca di Drusie.
Nelle lunghe passeggiate sulla spiaggia ho curiosato le scelte altrui per il libro sotto l'ombrellone.
Vi lascio alcuni titoli (quelli che sono riuscita ad appuntare!):

  • Thunderhead di Douglas Preston e Lincoln Child
  • La bambina di polvere di Wendy Wallace
  • Ricordati di guardare la luna di Nicholas Sparks
  • Porto franco di Francesco Forgione
  • Le pietre della luna di Marco Buticchi
  • La verità del ghiaccio di Dan Brown

Da brava lettrice, mi sono documentata su ogni titolo. Nulla che rispecchi particolarmente i miei gusti anche se "La bambina di polvere" mi ha incuriosita.

Bene.. per stasera direi che è tutto.
Good Night, World!