giovedì 29 settembre 2016

Afraid - The Neighbourhood








When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place


Make that money, fake that bunny, ache my tummy
On the fence, all the time
Paint young honey, face so sunny, ain't that funny
All my friends always lie to me
I know they're thinking


You're too mean, I don't like you, fuck you anyway
You make me wanna scream at the top of my lungs
It hurts but I won't fight you
You suck anyway
You make me wanna die, right when I


When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might end up being me


Keep on dreaming, don't stop giving, fight those demons
Sell your soul, not your whole self
If they see you when you're sleeping, make them leave it
And I can't even see if it's all there anymore so


You're too mean, I don't like you, fuck you anyway
You make me wanna scream at the top of my lungs
It hurts but I won't fight you
You suck anyway
You make me wanna die, right when I


When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place 
When I wake up I'm afraid, somebody else might end up being me


Being me can only mean
Feeling scared to breathe
If you leave me then I'll be afraid of everything
That makes me anxious, gives me patience, calms me down
Lets me face this, let me sleep, and when I wake up
Let me breathe


When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might take my place
When I wake up I'm afraid, somebody else might end up being me


Afraid - The Neighbourhood

Film: Suicide Room (Sala Samobójców)


lunedì 12 settembre 2016

Perle dai film - Proposta indecente



"David.. ti ho mai detto che ti amo?
No.
Ti amo..
Ancora?
Sempre."









Penso che lo sbaglio che ho fatto a Las Vegas è credere che avrei potuto dimenticare. Pensavo che fossimo invincibili. Ma adesso so che quello che le persone che si amano si fanno, lo ricordano, e se restano insieme non è perché dimenticano, ma perché perdonano.
Io avevo... avevo solo una paura matta che tu volessi lui. No avevo paura che fosse giusto che tu volessi lui. Lo credevo il migliore degli uomini.
Adesso.. adesso so che non lo è. Ha solo più soldi.



Proposta indecente
Film drammatico


In questa scena:
Woody Harrelson (David Murphy)



Colonna sonora





mercoledì 7 settembre 2016

Perle dai libri #99




Fermín alzò gli occhi, angosciato.
«Ho pensato che stasera, dopo la chiusura, potremmo andare a cena insieme» iniziai. «Per parlare delle nostre cose. Della visita dell’altro giorno. E di quello che la preoccupa, che mi sa che ha a che farci.»
Fermín lasciò sul tavolo il libro che stava spolverando. Mi guardò scoraggiato e sospirò.
«Sono nei guai, Daniel» mormorò alla fine. «E non so come uscirne.»
Gli appoggiai la mano sulla spalla. Sotto il camice, ciò che si avvertiva erano pelle e ossa.
«Allora mi permetta di aiutarla. In due, queste cose si ridimensionano.»
Mi guardò sperduto.
«Sicuramente lei e io ce la siamo cavata in guai peggiori» insistetti.
Sorrise con tristezza, poco convinto della mia diagnosi.
«Lei è un buon amico, Daniel.»
Nemmeno la metà di quanto lui meritasse, pensai.

Il prigioniero del cielo
Carlos Ruiz Zafón





Giudizio: 😊💓

venerdì 2 settembre 2016

Perle dai libri #98




«Ha una brutta faccia» sentenziò.
«Indigestione» replicai.
«Di cosa?»
«Di realtà.»
«Mi venga dietro» tagliò corto.
Avanzammo per un lungo corridoio ai cui fianchi velati di penombra si indovinavano affreschi e scalinate di marmo. Ci addentrammo nel palazzo e dopo un po’ s’intravide davanti a noi l’entrata a quella che pareva una grande sala.
«Che cosa porta?» domandò Isaac.
«I passi del cielo. Un romanzo.»
«Bella stupidaggine di titolo. Magari è lei l’autore?»
«Temo di sì.»
Isaac sospirò, scuotendo la testa di nascosto.
«E cos’altro ha scritto?»
«La città dei maledetti, volumi dall’uno al ventisette, tra le altre cose.»
Isaac si girò e sorrise, compiaciuto.
«Ignatius B. Samson?»
«Che riposi in pace e per servirla.»
L’enigmatico guardiano si fermò e appoggiò la lampada su quella che sembrava una balaustra sospesa di fronte ad una grande volta. Sollevai lo sguardo e ammutolii. Un colossale labirinto di ponti, passaggi e scaffali zeppi di centinaia di migliaia di libri s’innalzava a formare una gigantesca biblioteca dalle prospettive impossibili. Un intrico di tunnel attraversava l’immensa struttura che sembrava scendere a spirale verso una grande cupola di vetro da cui filtravano cortine di luce e di tenebra. Riuscii a vedere alcune figure isolate che percorrevano passerelle e scale o esaminavano nel dettaglio fogli anditi di quella cattedrale di libri e di parole. Non riuscivo a credere ai miei occhi e guardai Isaac Monfort, attonito. Sorrideva come una vecchia volpe che assapora il suo trucco preferito.
«Ignatius B. Samson, benvenuto nel Cimitero dei Libri Dimenticati.»




Il gioco dell’angelo
Carlos Ruiz Zafón






Giudizio: 😊💓

giovedì 1 settembre 2016

Diario delle vacanze 8 - Paestum, Salerno


Dopo una luuuunga pausa di riflessione (sono rimasta senza pc..tanto per cambiare. La sfiga mi perseguita U_U), Dillina rediviva! Sono come la Fenice che risorge dalle sue ceneri per cui non disperate, prima o poi torno.. sempre (lo so, lo so.. sembra una minaccia!  XD)

Non so voi, ma io ho passato un'estate piacevolissima e rigenerante. Quest'anno siamo stati a Salerno, nello specifico a Paestum, ospiti del villaggio Camping La Riva.
In passato avevo sempre optato per appartamenti che fossero abbastanza vicini al mare. Qualche anno fa, a Caorle, l'appartamento si trovava all'interno di un parco, con accesso privato in spiaggia, ma non avevamo mai preso in considerazione il villaggio/camping.
Ebbene.. è stata una vera rivelazione!
Siamo stati più che benissimo.

Il nostro bungalow era piccolo ma confortevole. Consumare i pasti nella veranda era piacevolissimo soprattutto considerando che i bungalow sono opportunamente separati da aiuole alte, che assicurano una certa privacy, e riparati dal sole. Il nostro, nello specifico, era praticamente ad un passo dal mare <3 Viene da sé che la brezza marina ventilava abbastanza da non morire asfissiati, ma se non fosse stato sufficiente, i bungalow sono dotati di aria condizionata :D
Abbiamo dormito meravigliosamente bene!
Le due ore pomeridiane in cui andava rispettato il silenzio, le ho trascorse sempre in veranda, a leggere o a scrivere <3 <3 <3
Altro particolare da non sottovalutare sono gli insetti, ovvero l'assenza di insetti. Il camping si occupa periodicamente di disinfestare la zona così che mosche e zanzare non ci rendessero la vita impossibile. E noi che ci eravamo portati dietro la scorta di Autan! XD Temevo di essere dissanguata già alla prima sera, visto che sono la pietanza preferita delle zanzare U_U invece non ho avuto una sola puntura. Neanche una!
Devo dire che la gestione del camping è ottima, il posto è tenuto in maniera impeccabile, dalla pulizia degli spazi comuni alla pulizia della spiaggia. E quando c'è stato un piccolo contrattempo, il gestore solerte ha risolto in un batter d'occhio! ^_^ 


Ma veniamo alla spiaggia.
Privata, con accesso direttamente nel camping. Spaziosa e curata. Con un bellissimo panorama, che anche l'occhio vuole la sua parte e, soprattutto, un mare meraviglioso e limpido per tutte le due settimane di vacanza. Dal bungalow per raggiungere l'ombrellone impiegavo circa... un minuto? XD
Era comodissimo anche per le Pesti, libere di fare su e giù dal bungalow alla spiaggia o dalla spiaggia al bar e viceversa, in tutta sicurezza.
Passeggiando in riva, si raggiunge un fiume. Un piccolo corso dall'acqua deliziosamente gelida che era un toccasana per le gambe. Quando capitava, ci andavamo pure due volte al giorno perché era decisamente piacevole.


Le Pesti





Che mare! <3

Il fiume

Ad un certo punto diventava impossibile proseguire






Dillina :D



Le Pesti

Stupendo, vero? *Sospir*
Potessi farlo, vivrei in spiaggia 365 giorni all'anno.
Tuttavia, sfidando il caldo e il sole che invogliavano sicuramente più a restarsene in spiaggia e in acqua che ad andare in giro, abbiamo dedicato un'intera mattinata alla visita del Parco Archeologico di Paestum, i Templi e il Museo.
Io adoro visitare musei, siti storici e archeologici e a Paestum non potevo mancare!
Paestum è un'antica città della Magna Grecia con una storia molto ricca e, appunto, antica.

Da Wikipedia

Paestum, nome latinizzato del termine Paistom con il quale venne definita dopo la sua conquista da parte dei Lucani, è un'antica città della Magna Grecia chiamata dai fondatori Poseidonia in onore di Poseidone, ma devotissima a Era e Atena. L'estensione del suo abitato è ancora oggi ben riconoscibile, racchiuso dalle sue mura greche, così come modificate in epoca lucana e poi romana. In passato era nota anche come Pesto.[1]
È localizzata nella regione Campania, in provincia di Salerno, come frazione del comune di Capaccio Paestum, a circa 30 chilometri a sud di Salerno (97 chilometri a sud di Napoli). È situata nella Piana del Sele, vicino al litorale, nel golfo di Salerno, al nord del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. La località è munita anche di un piccolo scalo ferroviario denominato per l'appunto Paestum, e di due piccole località adiacenti alla stazione denominate Capaccio scalo e Lido di Paestum.
Nel 2013 scavi e museo di Paestum sono stati il ventiquattresimo sito statale italiano più visitato, con 242.218 visitatori e un introito lordo totale di 733.802,87 euro[2].
Nel 2015 si sono registrate più di 300.000 presenze nell'area archeologica e Museo; il 7% in più rispetto all'anno precedente.[3]

Tempio di Atena o Cerere






Santuario della Fortuna Virile


Affresco di una tomba rinvenuta nella necropoli


Affresco di una tomba rinvenuta nella necropoli








Ok. Chiudo con la ciliegina sulla torta: l'animazione. Al camping La Riva non ci si annoia!
La MOVIDA IN TOUR, nelle persone di Andrea, Paolo, Mosè, Maria poi sostituita da Penelope, rappresenta l'antinoia XD
Gli animatori sono stati veramente eccezionali. Ragazzi meravigliosi, sempre solari, affabili, disponibili, attivissimi e, soprattutto, pazienti. Perché con noi villeggianti, tra adulti e bambini, di pazienza deve essercene voluta davvero tanta ^^''
Il programma prevedeva  ogni genere di attività dall'appuntamento fisso del Risveglio Muscolare mattiniero in spiaggia con Mosè e Paolo (ahimé dopo una settimana di pigrizia assoluta, poi mi ci sono dedicata..anche se io non sono molto attiva in quel senso XDDD), all'Acquagym e balli di gruppo con Andrea, alla tante attività pensate per i più piccoli al Baby Club con Maria e poi Penelope.
Vi sembra poco? E allora beccatevi la musica in spiaggia con lo spazio dediche, l'oroscopo. E poi il beach volley, le bocce, il gioco aperitivo, il gioco caramella per i bambini.
L'ho detto che non ci si poteva proprio annoiare, vero? XD
Il pomeriggio, per coloro che non preferivano arrostire in spiaggia, si disputavano tornei di giochi di carte, di biliardo, l'art attack per i più piccoli. E ancora le lezioni di ballo di gruppo tenute dal bravissimo Andrea.
La sera, gli animatori organizzavano giochi spassosi sia per i più piccini che per i grandi.
Musica, karaoke, balli di gruppo e disco. Una sera si sono tenuti il torneo di biliardino e carambola umani, con un gonfiabile enorme che fungeva da biliardino e i partecipanti da omini. Un'altra, ancora, la sfilata dei bambini in tema Disney. E poi ancora lo spettacolo di cabaret spassosissimo tenuto dagli animatori che si sono esibiti in diversi sketch  esilaranti! Sono stati davvero grandiosi <3
Una delle ultime sere per noi al camping, è venuto ospite il cabarettista e imitatore Vincenzo Guariglia. Divertentissimo anche lui XD
Che altro dire?
Solo: COMPLIMENTI RAGAZZI! Avete fatto un ottimo lavoro ed è anche grazie a voi se questa vacanza è stata indimenticabile ^_^




Link utili:
Camping La Riva
Movida in TourSu facebook