martedì 30 ottobre 2012

Anime.. del cuore - E' quasi magia Johnny


Rieccomi pronta a rispolverare la rubrichetta sulle anime del cuore!
Quello sul quale mi soffermo quest'oggi si intitola "E' quasi magia Johnny".
Buona lettura! ^_^


E' quasi magia Johnny

E' quasi magia Johnny è l'adattamento anime del manga Kimagure Orange Road, di Izumi Matsumoto. Trasmesso per la prima volta in Italia nel 1989, racconta  la storia di un quindicenne, Johnny, dai poteri paranormali. Trasferitosi a Tokyo con il padre e le due sorelle, dotate dei medesimi poteri utilizzati a sproposito, conosce la bella Sabrina. E' il volo di un capello di paglia rosso, sfuggito a Sabrina e recuperato da Johnny, a far incrociare lo sguardo dei due ragazzi e a dar vita all'attrazione reciproca.
In seguito, a scuola, Johnny conoscerà Tinetta. Le due, Sabrina e Tinetta, sono molto amiche e sarà proprio questa amicizia il primo ostacolo per l'amore tra Sabrina e Johnny.
Le vicende dei tre giovani si svilupperanno intorno ad un triangolo amoroso dove Johnny, innamorato della bella, misteriosa e forte Sabrina, è troppo timido ed impacciato per dichiararsi. Di contro, Tinetta, una ragazzina ingenua   ed estroversa nonché innamorata di Johnny, si dichiara apertamente diventando implicitamente la fidanzata di quest'ultimo.
Il rapporto tra Sabrina e Johnny è costantemente in bilico. In realtà,  seppur Sabrina è innamorata del ragazzo, teme di ferire l'amica, così cerca di tenere per sé i propri sentimenti. Anche Johnny finisce per vivere in bilico tra il vero sentimento per Sabrina e l'affetto per Tinetta che non vuole deludere.
E' una meravigliosa ed esilarante commedia degli equivoci dove, complici i suoi poteri (tra i quali viaggiare nel tempo e spostare oggetti con la forza del pensiero), Johnny riuscirà a creare vicende esilaranti ficcandosi in situazioni assurde, dividendosi tra le due ragazze senza riuscire a fare una scelta, fino alla fine.
E' un anime leggero, divertente, con personaggi ben caratterizzati, con una storia ricca di incomprensioni, equivoci e doppi sensi più o meno espliciti (anche se la versione mandata in onda in Italia dalla Fininvest di allora, è estremamente censurata rispetto alla versione giapponese.), passioni e gelosie.
Come capita spesso, la versione italiana dell'anime differisce molto dal manga. Tanto per cominciare, i nomi!
Kyosuke Kasuga diventa Johnny.
Madoka Ayukawa diventa Sabrina.
Hikaru Hiyama diventa Tinetta.
Anche la storia differisce un po', a prescindere dalle censure. Nell'anime, l'amore di Johnny per Sabrina è netto e totalizzante, anche se non espresso. Nel manga, i sentimenti sono più confusi, incerti e divisi tra le due protagoniste, tanto che il lettore non comprende, fino alla fine, di quale delle due è realmente innamorato. Vale lo stesso per i sentimenti di Sabrina che nell'anime sono chiari, anche se celati. Nel manga restano nell'ombra anche quando Johnny trova il coraggio e dichiara i propri. Nell'insieme, comunque, la trama è rispettata.
"E' quasi magia Johnny" ha riscosso un notevole successo in quegli anni. Per la sua leggerezza, per le scenette comiche e divertentissime che si alternano a momenti dolcissimi e profondi. E' l'espressione di quell'amore adolescenziale generalmente travagliato, ma forte e puro.

Curiosità e considerazioni personali: "E' quasi magia Johnny" viene definito un manga shonen, personalmente ritengo che sia uno shojo, anche se il punto di vista principale è quello di un maschietto. ^_^ Johnny è stato il mio "primo amore". A differenza dello sciocchino Ataru (di "Lamù, la ragazza dello spazio"), che rappresentava qualcosa di attinente alla realtà, Johnny l'ho amato semplicemente per il personaggio che era. Ovviamente, parteggiavo per Sabrina, e Tinetta mi dava letteralmente sui nervi! Troppo appiccicosa, lagnosa e aveva anche lei un potere: il tempismo! Appariva sempre nei momenti topici. ^^''


Johnny, Sabrina e Tinetta





Tinetta e Sabrina






















Piccolo assaggio
E' quasi magia Johnny - Episodio 19 - L'isola deserta



sabato 27 ottobre 2012

Un po' di numeri!


TRE ... come le sconfitte consecutive in Eurolega della Montepaschi Siena. Partita contro il Malaga trasmessa in diretta, come speravo. Il risultato, 91-89 a favore della squadra di casa, non è certamente quello sperato.
I senesi faticano a trovare canestri da due. Entrano in gara con una tripla di Moss, infilandone poi, una dietro l'altra per 17 minuti buoni di gioco. Mancano circa due minuti all'intervallo lungo quando Siena riesce a sbloccarsi e mettere a segno il primo canestro da due.
La squadra di Banchi non ha fatto un pessimo gioco, al contrario, arrivando a prendere anche 11 punti di distacco dal Malaga. Ma i rimbalzi mancati, nonché qualche defiance di troppo in difesa, dissipano l'intero vantaggio portando il Siena sotto di due punti a pochi secondi dalla fine.
E' il Playmaker Brown a segnare il canestro che porterà le squadre in overtime.
Una possibilità per salvare la partita che, nonostante il recupero di sei punti di fila e l'iniziale volata dei biancoverdi, il Malaga si aggiudica con due punti di vantaggio.
Adesso siamo ultimi del girone con ... zero punti. :°°(

TRENTACINQUE .. come gli anni che compie oggi il Capitano Marco Carraretto! AUGURI! ^_^

DODICI ... come le ore, ininterrotte, che piove! La perturbazione annunciata, Cassandra, si è abbattuta sull'Italia causando un notevole, quanto troppo repentino, abbassamento delle temperature. In Friuli si è trattato di pioggia, persistente ma non dannosa. Ma sono molte le città in stato di allerta. A Venezia c'è acqua alta. Frane e allagamenti hanno flagellato Genova. Situazione difficile anche a Roma e in Campania. Disagi anche in Emilia Romagna e Toscana, la quale conta anche una vittima.
Ho sentito che bisogna aspettare Lunedì per vedere i primi miglioramenti. Speriamo in bene!

QUATTRO ... le mattine di seguito che mi sveglio alle 5:30! Forse il mio fisico ha deciso autonomamente di portarsi avanti ed abituarsi alla sveglia presto in vista di un possibile, futuro impegno lavorativo.
E sapete cosa? Mi stressa, ecco. E capisco che per due sere mi son messa a nanna prima delle 23 quindi, essendo abituata a dormire, in media, cinque ore per notte, era prevedibile che mi svegliassi presto ma ieri... ho spento che era quasi l'una! Mi sta bene rimanere sveglia fino a tardi mentre gli altri dormono ma non tollero svegliarmi presto mentre gli altri dormono. Mi giro, rigiro, c'è silenzio, non posso fare nulla, il tempo non passa e .... mi vengono le paturnie! Mi auguro che il fisico si abitui presto ... prima che avvenga la trasformazione permanente da donna a iena ^_^'' 

DUE ... gli sms ai quali non ho ricevuto risposta. I silenzi non sono MAI un buon segno. Vuol dire che qualcosa, anche piccola, non va...

SEI ... i giorni che mancano al 'grande giorno'! Me tanto tanto tanto contenta!

CINQUE ...  le volte di fila che ho ascoltato Awake and Alive dei Skillet mentre scrivevo questo post.

UNA ... l'ora che tornerà indietro stanotte. Come al solito, alle 3... tutti svegli per aggiustare gli orologi! ^_^''

TRE .. gli episodi di Gintama che guarderò prima della nanna!! Anche se le palpebre sono già notevolmente pesanti. Ma no, è troppo presto per dormire, però è il momento giusto per augurarvi... 

Buonanotte..




giovedì 25 ottobre 2012

Le ultime da me


Puff Puff che stanca.
Questo mese ho avuto un bel po' di cosette a cui star dietro.

I miei genitori, tanto per cominciare. Sono saliti su per due settimane ed superfluo dire che ne sono felice, anche se la mia consueta routine è stata stravolta come sempre.
Il Papy, tendenzialmente, si riposa e fa il nonno. E' la Mamy che ha la fissa per le pulizie! Che un po' devo dirlo, mi fa anche comodo, poiché certe faccende si sbrigano più rapidamente a quattro mani piuttosto che a due. Il punto è che trovo le faccende di casa una vera perdita di tempo, una delle attività più noiose in cui ci si possa impegnare. Ed è per questo che, poiché per quanto noiose sono anche indispensabili, salvo essere impossibilitata - perché sono da sola con i bimbi oppure mi ritrovo senza batterie -, alle pulizie è sempre associato l'ascolto di musica.
Se ascolto musica, con cuffiette e volume da discoteca (che so già a cosa imputare la mia probabile e precoce sordità!!), diventa quasi piacevole pulire. Il corpo compie gesti automatici e la mente ... fa lo stesso, tutto sommato, fantasticando e 'creando' interi racconti!! ^__^
Certo, quando mi lancio in improbabili coreografie alla John Travolta con chiara influenza stile Cuccarini (so che chiedo uno sforzo immane ma .. provate ad immaginare una pazza che mentre spolvera o va di scopa elettrica, si dimena ad un ritmo che può sentire soltanto lei!! E' inquietante... lo so!), mi stanco in metà del tempo! Allora passo dal ballo al canto. Ebbene sì. Canto. Il Marito, con schiacciante approvazione del mio Papy, ritiene che io starnazzi. A mia discolpa, per l'opinione del Papy, posso dire che mi ha sentita 'cantare' tutte le 17 Opening di Naruto. Ora.. se i giapponesi, ancor di più le giapponesine, cantano con una voce tanto squillante, con acuti da crepare i vetri, io che colpa ne ho? :D
Pulizie a parte, siamo stati spesso a passeggio. Le temperature, un paio di settimane fa, erano ancora gradevoli. Non che adesso faccia freddo ma io... ehm ... dormo già con il piumone!!!!

Proprio in quei giorni ho sostenuto la prova di ammissione al corso di addetti alla panetteria, pasticceria e gelateria per il conseguimento di qualifica professionale. Un corso di 1000 ore di cui 300 di stage in azienda. Il primo colloquio è andato bene. Il test tecnico è andato bene anche se era così... tecnico che, praticamente, ho dovuto ragionarci perché, delle 20 domande a risposta multipla, non ne sapevo manco una! Devo dire che quando ho fatto il primo colloquio non mi è stato detto nulla in merito, altrimenti, un minino, mi sarei preparata. Tuttavia, come detto, è andato bene. Un paio di giorni dopo ho sostenuto un altro colloquio. Tra ieri e oggi avrebbero dovuto chiamare, se fossi stata ammessa al corso.
Con tutto l'ottimismo di cui sono naturalmente dotata, comincio a temere di non avercela fatta.. :(
Beh.. ho fatto tutto quello che potevo. Prima di darmi per vinta, comunque, aspetto domani!

La Mens Sana sta arrancando, caspiterina!! Ha perso in Campionato, contro il Cimberio Varese (74-67), e ha perso le prime due partite in Eurolega, contro l'Alba Berlino (82-92) e contro il Maccabi Electra (70-68). Dopo tre sconfitte consecutive, arriva la vittoria in Campionato contro la Scavolini - Siviglia Pesaro (65-60).
Domani c'è l'Eurolega e la MPS incontrerà l'Unicaja Malaga fuori casa. Incrocio le dita per i biancoverdi e spero che Sportitalia trasmetta la partita, poiché per le ultime non c'è stata diretta!

Ho finito di leggere La febbre di Saskia Noort.
In una sola parola: delusione.
Probabilmente le mie aspettative erano troppo elevate, ma definirlo "thriller trasgressivo" è un errore. Non è un thriller e non ha niente di trasgressivo. E' ripetitivo, non c'è suspance, i personaggi sono anonimi e lo stile della scrittrice non mi piace.
Le due protagoniste, per metà del libro, passano da una festa - a base di alcool e droghe - all'altra. Descrizioni sempre uguali  dello stesso scenario. Si ha l'impressione che tutto quel vagare, bere e ballare tra sciocchi sensi di colpa e un continuo tira a molla, altro non sia che il contorno alla portata principale: un omicidio decritto in maniera assolutamente approssimativa! Anche il finale è decisamente affrettato.
La parte più accattivante di questo romanzo?  ... la copertina!
Adesso avrei un po' di ebook da leggere, un bel rifornimento da parte della Stellina. Per il momento ho cominciato La melodia del vento di Ellen Block. Quando ho preso questo libro non  ho letto neanche la trama. L'ho aperto su una pagina a caso, uno scambio di battute tra due personaggi mi ha fatto sorridere e ho deciso che lo avrei letto! Mi piace, ma sono appena all'inizio. Saprò dirvi! ^_^
Poi il Moretto desiderava leggere un romanzo che, però, rimane assolutamente privato. Ancora cinquanta pagine circa, è abbiamo finito pure quello.
Il Moretto ... mi ha 'rubato' due notti di sonno!! E' un Rospetto altamente dannoso ma, come vale per quasi tutti i miei tesori, lo adoro!

Uuuuh.. ho sonno, mi si chiudono gli occhi! Vado a ninna e spero soltanto di non svegliarmi ancora una volta alle 5:30!!


lunedì 15 ottobre 2012

L'Inferno di Dante


Oggi mi va di fare la lagnosa perché, diciamocelo, di cose che non vanno per il verso giusto, in questo nostro 'bel Paese' ce ne sono tante.
Stamane mi è toccato recarmi al Centro per l'Impiego della mia città.
Un'odissea. Se Dante fosse capitato, malauguratamente, in quell'ufficio, stamane, avrebbe di sicuro dovuto rivedere i gironi dell'Inferno per inserirne uno di tutto rispetto. Non sto esagerando!

Circa una ventina di anime multietniche - io non sono razzista, assolutamente, ma mancavano soltanto forme di vita aliene all'appello!!! - racchiuse in uno spazio troppo piccolo, a fissarsi con lo stesso interrogativo sulla faccia: "A chi tocca?".
Perché se è vero che ci hanno consegnato un numero, dopo mezz'ora di fila per raggiungere lo sportello Informazione/Accoglienza, poi però non è che si possa pretendere che ci si ricordi esattamente l'ordine in cui si era in fila!
Ora mi viene da chiedermi come sia possibile che ogni piccola bettolina che vende al pubblico - spesso anche a tre clienti al giorno!! - sia dotata di contatore luminoso, e quell'ufficio.. no!
Mi avranno domandato: "lei che numero ha?",  la bellezza di venti volte!! 45, 45, 45, 45, 45.. ad un certo punto ho pensato che se me lo appiccicavo in fronte, facevo prima!
Ma poi.. non ci vuole molto a realizzare che se ci sono trenta persone in attesa, e per ognuno si impiega in media mezz'ora/quaranta minuti per sbrigarne la pratica, allora due impiegati sono un pelino pochi!
Ho dovuto attendere quasi TRE ore prima che arrivasse il mio turno e, sfiga delle sfighe, ho commesso l'imperdonabile errore di non portare un libro con me!
Avessi potuto almeno leggere tra un 45 e l'altro! No. Manco quello.
Le persone, ovviamente, hanno cominciato a spazientirsi.. chissà come mai! E mentre me ne stavo accasciata agli armadietti - perché, insomma, sperare in posti a sedere per più di cinque persone, sarebbe stato troppo!- una signora anziana mi si avvicina e mi fa: "signurinella - una via di mezzo tra signora e signorina, per non sbagliare! - sa dove sta il bagno?".
............
Pensava davvero che quel posto potesse essere dotato di servizi igienici pubblici?
Andiamo.. in fondo è un ufficio dove la gente ci rimane SOLO mezza giornata, perché dotarlo di servizi pubblici??? (E qui il sarcasmo scende come la pioggia di stasera!!)
Abbiamo chiesto ad una delle impiegate, giusto per prenderci per il culo da soli, e non c'erano.
Se ti viene da fare la pipì, al Centro per l'Impiego della mia città, o la trattieni o la fai come i cani!!

Quando hanno colto qualche piccolo segno di insofferenza, allora hanno attivato un'altra impiegata.
Meglio tardi che mai, eh! Portiamo la gente all'esasperazione! Vuoi giustificarti dicendo che il personale scarseggia? Bene.. con la crisi che c'è.. ASSUMETE!!
Quando stavo per collassare dalla noia, in preda alla sindrome del 45, finalmente è toccato a me.
Ho ingenuamente, scioccamente, nonché altruisticamente pensato che fosse il caso di velocizzare. 1) perché avevo di meglio da fare, detto proprio in maniera molto schietta. 2) perché io avevo il ... ehm ... che numero avevo? x°°°D ah, 45, giusto! E, nel frattempo, l'incaricata dello sportello Informazioni/Accoglienza stava gentilmente elargendo il 75!!
Peccato che l'impiegata che si è occupata di me aveva le manine gelate, e meno male che aveva pensato di metter su il maglioncino quella mattina e, nonostante tutto, aveva appunto le mani fredde fredde....
.............
DATTI UNA MOSSA, GALLINA!!!!
Se avessi avuto il Moretto con me, probabilmente lo avrei anche detto... ma il Moretto in questione era in sala rianimazione insieme a buona parte dei miei piccoli, Angelo compreso... quello sì che si fa rianimare come si deve, però!!   (A dirla tutta.. sono tre giorni che si fa rianimare!! Mi auguro sopravvivano, lui e il Cucciolo x°°D)

Tutto per un C2 storico.. che spero, almeno, domani mi sia utile! ^_^

Ok, mi sono lagnata abbastanza per stasera.. Ora..
GINTAMA 
Due episodi prima di cena... non me li leva nessuno!!!!!


lunedì 1 ottobre 2012

Serie A 2012-2013


Si riprende!

Ricomincia il campionato di seria A di basket con una Mens Sana completamente rinnovata. Volti nuovi nella squadra senese, a partire dal coach, Luca Banchi, che raccoglie la ricchissima eredità lasciata dal grande Simone Pianigiani.
Sbarcati altrove anche Mc Calebb, il nostro Capitano Stonerook (lui, per me, resterà sempre "il Capitano"), Zisis, Aradori, Lavrinovic... quasi tutti, insomma. Forse è il caso di presentarvi la nuova rosa dei Campioni d'Italia, va!


Il Coach Luca Banchi
Marco Carraretto è il Capitano
Thomas Ress
Luca Lechthaler
David Moss
Daniel Hackett
Viktor Sanikidze
Marcelus Kamp
Matt Janning
Bobby Brown
Kristjan Kangur
Benjamin Eze
Mario Kanus
Aleksandar Rasic

Potete visionare le loro fotine sul sito ufficiale della Mens Sana



Daniel Hackett
Digerita la bruciante sconfitta contro il Cantù per la Supercoppa (il telecronista quella sera ha detto che Siena era imbattuta da molto tempo.. prima o poi doveva capitare. Ok, ma una sconfitta è amara comunque!), la MPS festeggia il suo esordio il 26 Settembre con l'anticipo della seconda giornata di campionato, vincendo 92-65 contro l'Enel Brindisi.
Una neopromossa che ha offerto un'ottima prova, dimostrandosi una rivale coriacea e tenace.
I biancoverdi partono alla grande, portando la squadra in vantaggio di 8 lunghezze nel primo quarto ma Brindisi tiene testa respingendo ogni tentativo della MSP di prendere il largo già nel primo tempo. Così la neopromossa riesce ad arrivare all'intervallo lungo con soltanto una lunghezza di svantaggio sui Campioni d'Italia. Le due squadre proseguono con un punteggio equilibrato fino al quarto tempo quando il Siena distacca il Brindisi di 30 punti, chiudendo la partita con quel margine di vantaggio.


Stasera la MPS ha disputato la partita della prima giornata di campionato battendo il Trenkwalder Reggio Emilia, anch'essa neopromossa, per 61-56. I biancoverdi hanno vinto di misura con un punteggio basso in una partita un pelino sofferta, durante la quale i reggiani hanno saputo dominare per lunghi periodi. Ma la determinazione sembra essere ancora un tratto distintivo della Mens Sana che è riuscita comunque ad imporsi in un finale che non ha lasciato scampo alla squadra di casa.
Bobby Brown
Parte bene la Montepaschi Siena, assicurandosi due vittorie su due partite disputate. Certo, la squadra è "in rodaggio", quasi esclusivamente composta da giocatori nuovi che stanno imparando a "conoscersi" in campo. Come inizio, però, non mi sembra affatto male!
La MPS può volare a New York, sui campi dell'NBA per l'impegno contro San Antonio Spurs e Cleveland Cavaliers, con ritrovata consapevolezza, nonché momentaneamente sola alla testa della classifica con 48 punti.
Da tifosa devo dire che mi sono mancate moltissimo le vecchie leve in campo, e non solo perché non sono ancora abituata alle nuove.
Questa è stata la prima partita che ho visto, quella contro il Cantù l'ho beccata sul finale, l'anticipo l'ho perso completamente. Sono certa che sapranno dimostrare tutto il loro valore ma non vedere schizzare Bo Mc Calebb coprendo in pochi attimi l'intero campo andando a canestro praticamente indisturbato, fa un certo effetto. Così come fa effetto non assistere alle prodezze di Stonerook o a quelle di Kaukenas. Beh.. va così, no?  
Dopo la parentesi americana, si aprirà anche l'Eurolega. Una nuova stagione di basket entrerà nel vivo della competizione. Che dire? Io sono qui.. con orgoglio a sventolare bandiera biancoverde e ad intonare la Verbena! 

Marco Carraretto

Viktor Sanikidze


Matt Janning