lunedì 3 luglio 2017

Perle dai libri #140


Lottò con le proprie paure. Doveva prendere il frustino. A qualunque costo. Sarebbe andato tutto bene se non avesse perso la testa e se avesse mostrato le copie del libro. Se c'erano dei poliziotti, avrebbe detto loro che si era preso un giorno di vacanza in campagna e che stava lavorando per pagarselo. Era una storia plausibile. Gli avrebbero creduto. Non l'avrebbero fatto solo se si fosse comportato come un assassino ricercato.
Fece un respiro profondo e aprì il cancello. I cardini emisero un acuto cigolio e George fece una smorfia. Ebbe di nuovo la tentazione di tornare indietro, ma si costrinse a continuare.
Con cautela si mosse verso casa. Al riparo degli alberi e delle alti siepi, il giardino era silenzioso e angusto. Il profumo dei trifogli e delle viole era potente nell'aria immobile.


Sogno criminale
James Hadley Chase




Giudizio: 😟💔



Nessun commento:

Posta un commento